Alfa Romeo si affida a Stelvio per rilanciare il marchio negli Stati Uniti. E lo fa in grande stile, con un veicolo unico.

Il tanto atteso ritorno di Alfa Romeo negli Stati Uniti sarà basato sulle tre caratteristiche delle nuove auto del marchio. Parliamo di prestazioni, stile italiano e tecnologia.

Ma non è tutto. Fiat Chrysler Automobiles prevede di lanciare una grande campagna pubblicitaria il prossimo anno. E prevede di espandere la propria rete di concessionari in modo da competere alla pare coi brand del lusso tedeschi ed asiatici.

Siamo certi che state vedendo, qui, il SUV più veloce del mondo” ha detto Reid Bigland, capo di Alfa Romeo e Maserati, dopo la presentazione di Alfa Romeo Stelvio.

Lo Stelvio Quadrifoglio, presentato a Los Angeles, è dotato del motore da 2,9 litri Twin-Turbo ad iniezione diretta della Giulia. Equipaggiato con cambio automatico a otto rapporti ed in grado di erogare 510 cavalli, il motore porta il veicolo a 285 Km/h, facendo compiere al SUV lo 0-100 in 3,9 secondi.

Quando abbiamo deciso di riportare Alfa Romeo negli States, ci siamo impegnati nel tornare alle nostre radici. E questo significava prestazioni incredibili, tecnologia, e splendido design italiano“. Queste le parole di Bigland.

Il futuro della casa

Sergio Marchionne inizialmente parlava del ritorno di Alfa Romeo negli Stati Uniti già nel 2012. Ma i piani sono stati fatti slittare. Nel 2014, Marchionne ha affermato che la casa avrebbe lanciato otto nuovi veicoli entro il 2018. E anche questa previsione è stata posticipata.

Ora, Bigland ha detto che la società dovrebbe essere in grado di lanciare otto nuovi veicoli entro il 2020. Ma si è rifiutato di indicare quali saranno i prossimi veicoli. “Vedremo. Ci siamo quasi. Penso che sia quello che Marchionne ha confermato. Questo sta a lui“.

Stati Uniti, Alfa si affida a Stelvio per il ritorno negli USA
FREDERIC J. BROWN

La Giulia, svelata a Milano nel mese di giugno 2015, potrà finalmente arrivare nelle concessionarie degli Stati Uniti entro metà dicembre. Questo quanto confermato da Bigland. Stelvio sarà in vendita in Europa nel corso del primo trimestre del prossimo anno. E dovrebbe raggiungere gli States entro il 30 giugno. Dando così al marchio la gamma di cui ha bisogno per competere.

Se la rinascita di Alfa Romeo sarà un successo, darà ad FCA un brand che può imporre prezzi elevati in un segmento redditizio. “Aiuterà il nostro business, le nostre vendite e la nostra redditività“. Questo il commento di Bigland.

Ma lo sviluppo e la consegna di vetture e SUV performanti negli USA è solo metà del piano. FCA affronta una sfida nel cercare di aumentare la conoscenza di Alfa Romeo. Ed è una sfida molto dura, visto che il mercato è affollato, e deve realizzare una rete capillare di punti vendita.

Il marketing

Dovremo potenziare il marketing nel 2017, quando i nostri prodotti inizieranno ad essere disponibili. Alfa è lontana dagli States da 20 anni, e c’è una intera generazione che non ha mai sentito questo nome“. Queste le parole confermate da Bigland, che si è confermare se una pubblicità al Super Bowl sia parte del piano marketing.

Bigland ha detto che attualmente ci sono 155 concessionarie Alfa Romeo negli Stati Uniti. E altre 20 in Canada. Alcuni di questi rivenditori sono anche concessionari Fiat, ed altri Maserati.

Sempre più concessionarie sono condivise con Maserati. Si tratta di una buona scelta“. Bigland poi ha concluso dicendo “Faremo crescere la rete nei prossimi 12, 18, o 24 mesi“.

Lasciami un commento!