Alfa Romeo aumenta le sue vendite in Germania, Francia e Regno Unito ad agosto

Alfa Romeo aumenta le sue vendite in Germania, Francia e Regno Unito ad agosto

Arrivano buone notizie da tutta Europa per Alfa Romeo. La celebre casa automobilistica italiana infatti ha visto incrementare le proprie immatricolazioni in maniera piuttosto convincente in quasi tutti i più importanti mercati europei. Dopo l’Italia infatti è giunta notizia che il Biscione è riuscito a crescere bene anche in mercati importanti come quelli di Germania, Francia e Regno Unito. In terra transalpina ad esempio il brand milanese ha visto aumentare le sue vendite del 222 per cento rispetto al mese di agosto del 2017 grazie a 1.404 immatricolazioni. Prendendo in considerazione l’intero 2018 le vendite di Alfa Romeo in Francia sono state esattamente 7.133 unità, il 20,7 per cento in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.


Alfa Romeo: le immatricolazioni crescono in Germania, Francia e Regno Unito

Anche in Germania il mese scorso le cose sono andate molto bene per Alfa Romeo. Il Biscione infatti ha visto aumentare le sue consegne nel paese del 24,5 per cento grazie alla vendita di 625 unità. Queste hanno portato il totale del 2018 a 4.406 con una crescita dell’1,1 per cento rispetto allo scorso anno. In Spagna la crescita del brand milanese di Fiat Chrysler è stata addirittura del 276 per cento rispetto ad agosto 2017. Questo è avvenuto grazie all’immatricolazione di 776 unità che portano il totale a 3.831 con un incremento del 39,4 per cento.

Alfa Romeo aumenta le sue vendite in Germania, Francia e Regno Unito ad agosto

Chiudiamo la rassegna dei più importanti mercati europei con il risultato di Alfa Romeo nel Regno Unito. Anche qui la casa automobilistica italiana ha ottenuto un buon risultato nel mese di agosto che si è da poco concluso. Sono state infatti ben 155 unità le vendute nel paese con una crescita dell’8 per cento rispetto ad un anno fa. Considerando invece l’intero 2018 con 2.953 unità il Biscione ha perso il 6,8 per cento.