Alfa Romeo Sauber

Alfa Romeo Sauber, Charles Leclerc è chiaro: “Non voglio essere il secondo pilota di Ferrari”

Charles Leclerc affronta le sue ultime gare con Alfa Romeo Sauber questa stagione prima di dirigersi verso la Scuderia Ferrari  in cui correrà nel corso della stagione 2019 al fianco di Sebastian Vettel. Il giovane pilota monegasco arriva a Maranello in sostituzione di Kimi Räikkönen, che ha gareggiato nella squadra dal 2014 e che lo sostituirà nella sua attuale squadra.


Nonostante la sua giovane età, Charles Leclerc ha chiaramente detto di non accettare di essere la seconda guida della Scuderia Ferrari e soprattutto, di  essere lo scudiero di Sebastian Vettel nella squadra. Il giovane monegasco vuole vincere, mostrare il suo potenziale e fare storia in Formula 1, qualcosa che non è compatibile con il fatto di essere il secondo pilota di Ferrari.

Alfa Romeo Sauber: Charles Leclerc non ha alcuna intenzione di fare da spalla a Sebastian Vettel in Ferrari l’anno prossimo

A proposito di ciò il pilota di Alfa Romeo Sauber ha dichiarato: “La pressione di guidare una Ferrari è su un livello completamente diverso da quello di un’Alfa Romeo Sauber. Non mi interessa cosa la gente si aspetta che faccia. Mi concentro su me stesso e cerco di fare del mio meglio in pista. All’inizio della stagione, entrambi i piloti hanno lo stesso status. Poi, quando arriva il momento in cui un pilota combatte per il titolo e l’altro no, è normale che il secondo pilota aiuti il ​​candidato al titolo. Sono anche pronto a farlo se a quel punto sarò io a non avere più un’opportunità di vincere il titolo. Ma a parte questo, non penso che sarò il secondo pilota di Vettel “, afferma Charles Leclerc parlando con il sito ufficiale della Formula 1.

Alfa Romeo Sauber, Charles Leclerc è chiaro: "Non voglio essere il secondo pilota di Ferrari"

Alfa Romeo Sauber