F1, GP Spagna: le impressioni di Vettel e Leclerc
F1, GP Spagna: le impressioni di Vettel e Leclerc

Il lavoro del venerdì in Spagna è andato avanti senza intoppi per la Scuderia Ferrari Mission Winnow, con Sebastian Vettel e Charles Leclerc che hanno completato in totale 123 giri sul Circuito di Catalunya a Barcellona. Entrambe le monoposto sono state equipaggiate con l’ultima evoluzione della Power Unit che ha fatto il suo debutto sulla pista catalana.

Nei 90 minuti della sessione del mattino, i piloti si sono concentrati sulla valutazione degli aggiornamenti aerodinamici presentati qui. Sebastian e Charles hanno corso con la gomma morbida mentre lavoravano al bilanciamento della vettura. Entrambi hanno fatto 20 giri ciascuno, il tedesco ha registrato il miglior tempo di 1:18.066, leggermente più veloce del monegasco che ha fermato il cronometro in 1:18.172.

Nell’ora e mezza pomeridiana, i due piloti hanno proseguito il lavoro di set up, allo stesso tempo, correndo con tutte e tre le mescole Pirelli. Questo è stato fatto con carichi di carburante sia bassi che alti per simulare le condizioni sia nelle qualifiche che nelle prime fasi della gara, rispettivamente. Sulle gomme più morbide, Charles ha fatto un 1:17.585, con Sebastian che ha registrato un tempo molto simile di 1:17.673. Questi tempi sono stati abbastanza buoni da metterli rispettivamente al terzo e al quarto posto nella tabella dei tempi, avendo completato 42 e 41 giri.

F1: le parole di Vettel e Leclerc sul GP di Spagna

Sebastian Vettel: “Per quanto riguarda gli aggiornamenti aerodinamici e del motore, direi che possiamo essere soddisfatti di loro, ma è solo venerdì e il vero potenziale delle squadre sarà visto solo da domani in poi. Non siamo ancora dove vorremmo essere, specialmente nelle curve più lente e quindi penso che abbiamo ancora un bel po’ di lavoro davanti a noi per essere pronti per le qualifiche e la gara“.

Charles Leclerc: “Ci siamo concentrati sulla comprensione del nostro nuovo pacchetto oggi e abbiamo eseguito tutti i test che avevamo programmato. Abbiamo ancora del lavoro da fare per trovare il giusto equilibrio, ma questo è normale quando si mette una macchina con nuove parti in pista per la prima volta e dovrebbe essere una soluzione rapida, nel complesso, il potenziale è lì e siamo in buona forma, spingeremo forte per sfidare i nostri avversari e ottenere un risultato positivo in qualifica domani“.