Fiat Chrysler ad un passo dalla cessione di Magneti Marelli a Calsonic Kansei

Fiat Chrysler ad un passo dalla cessione di Magneti Marelli a Calsonic Kansei

Fiat Chrysler Automobiles si avvicina a un accordo per vendere la sua unità di ricambi auto Magneti Marelli a Calsonic Kansei dopo che la società giapponese ha alzato la sua offerta, secondo alcune fonti anonime vicine alle parti. Calsonic, un fornitore automobilistico di proprietà della società di private equity KKR & Co. e FCA avrebbero raggiunto un accordo provvisorio sul prezzo e potrebbero annunciare un accordo entro la fine di questo mese, hanno detto le fonti che hanno chiesto di non essere identificate in quanto le discussioni sono riservate. FCA e KKR stanno negoziando una valutazione di oltre 5,5 miliardi di euro  compreso il debito.


Fiat Chrysler Automobiles si avvicina a un accordo per vendere la sua unità di ricambi auto Magneti Marelli a Calsonic Kansei

La transazione potrebbe escludere piccole parti dell’attività di Magneti Marelli, come l’unità che produce cruscotti e paraurti in plastica. Fiat Chrysler era alla ricerca di offerte che valorizzassero la sua unità con offerte di almeno 6 miliardi di euro. Non sono state prese decisioni definitive sul prezzo o sui tempi di un accordo, e i colloqui potrebbero ancora  cessare se le due parti non riusciranno ad accordarsi sui restanti dettagli. “Il business della plastica ha una redditività limitata”, ha scritto Mercoledì Gabriele Gambarova, analista presso Banca Akros di Milano. “Al contrario, il business dell’illuminazione a led è importante.”Un rappresentante  di Fiat Chrysler ha rifiutato di commentare, così come KKR.

Una fusione dei due produttori di ricambi auto creerebbe un business con oltre $ 17 miliardi di entrate annuali e circa 65.000 lavoratori da Tokyo a Milano. I colloqui sono iniziati mesi fa sotto l’ex amministratore delegato Sergio Marchionne, che è morto a luglio. Fiat Chrysler  ha respinto un’offerta il mese scorso poiché le due parti erano distanti sul prezzo di circa 1 miliardo di euro. Le aziende giapponesi hanno annunciato più di 200 miliardi di acquisizioni quest’anno, un aumento del 60% rispetto allo stesso periodo del 2017, secondo i dati compilati da Bloomberg.

Il volume degli affari ha già raggiunto il più alto livello annuale in più di un decennio. La vendita di Magneti Marelli sarebbe  una delle prime pietre miliari per il nuovo CEO di Fiat Chrysler, Mike Manley. Marchionne, che aveva inizialmente preferito una separazione del business distribuendo azioni agli investitori, aveva detto che la sua società era aperta a cambiare idea per un “big check”.Senza il giusto prezzo, il percorso preferito rimane lo spin-off, che è stato approvato dal suo consiglio ad aprile. Tuttavia, le condizioni per una quotazione in borsa a Milano sono peggiorate negli ultimi mesi, in quanto le tensioni commerciali globali e gli avvertimenti sui profitti delle case automobilistiche, inclusa FCA, così come i fornitori come Continental, hanno eroso la fiducia nel settore.

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler sarebbe ad un passo dall’accordo con Calsonic Kansei per la cessione di Magneti Marelli

Fiat Chrysler vuole vendere Magneti Marelli per razionalizzare le sue operazioni e restituire valore agli azionisti. L’unità potrebbe fornire più di 2 miliardi di euro di dividendi, secondo Joel Levington, analista senior di Bloomberg Intelligence. Prima di iniziare i colloqui con KKR, FCA ha raccolto interesse da altri potenziali acquirenti, tra cui Apollo Global Management, un fornitore di ricambi asiatico senza nome e Bain Capital.