Fiat Chrysler

Fiat Chrysler Automobiles in Europa a settembre un crollo clamoroso

A settembre, le vendite di Fiat Chrysler Automobiles in Europa sono diminuite del 31,9 per cento rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Il gruppo italo americano ha totalizzato circa 61.900 immatricolazioni con una quota di mercato del 5,5%. A seguito di una crescita significativa delle immatricolazioni di nuovi veicoli a luglio e agosto, con aumenti per FCA rispettivamente del 17,2% e del 38,9%, a settembre si è registrata una correzione dei volumi che riflette l’introduzione del regolamento WLTP e l’obbligo per tutti i nuovi veicoli di essere Euro 6C o 6D-TEMP compatibile. Per i nove mesi da inizio anno, le vendite del Gruppo sono state pari a circa 825.400 veicoli e la quota di mercato è stata del 6,7%. Il marchio Jeep ha registrato un aumento del 66,8% delle vendite europee per l’anno in corso (il più alto di qualsiasi marca), mentre le vendite di Alfa Romeo sono aumentate del 7,6% nel medesimo periodo. Fiat 500 e Fiat Panda hanno continuato a dominare il segmento A con una quota combinata di quasi il 28,0% per l’anno in corso. Ottimi risultati per Fiat 500X (+ 9,6% da inizio anno) e Alfa Romeo Stelvio (+ 120,2% da inizio anno).


Fiat Chrysler: ecco i risultati di settembre e di tutto il 2018 per tutti i brand che fanno parte del gruppo

Alfa Romeo ha registrato a settembre la vendita di 3.308 veicoli con una quota di mercato in europea pari allo 0,3%. Da inizio anno, le vendite sono aumentate del 7,6% a 71.000 veicoli e la quota di mercato è stata dello 0,6% (+10 bps). Le vendite dello Stelvio sono arrivate a 24.200 veicoli, con un incremento del 120,2% rispetto allo stesso periodo del 2017. Il marchio Fiat ha registrato vendite per settembre di 44.500 veicoli, con una quota di mercato europea pari al 4%. Da inizio anno, le vendite del marchio hanno totalizzato 580.000 veicoli e la quota di mercato è stata del 4,7%. La 500 e la Panda continuano ad essere i due veicoli più venduti nel segmento A europeo, sia a settembre (25,1% della quota di segmento combinata) sia per l’anno in corso (quota di segmento combinata del 27,9%). Le vendite della 500 sono aumentate del 2,3% per l’anno in corso rispetto a un calo dell’1,9% per il segmento.

Alfa Romeo Stelvio

Alfa Romeo Stelvio

I risultati sono stati positivi anche per gli altri due membri della famiglia 500. La 500L si conferma tra i primi cinque del segmento con una quota del 18,1% per l’anno in corso. La 500X è stato ancora una volta tra i primi dieci nel suo segmento con vendite in crescita del 9,6% per l’anno in corso. Per Maserati , il marchio di lusso del Gruppo, le vendite europee hanno totalizzato 667 unità a settembre e 6.370 per l’anno in corso. La quota di mercato di Maserati in Europa sta aumentando nel suo segmento, grazie al lancio della gamma MY19. Da inizio anno, le vendite di marchi ammontano a 35.500 veicoli con una quota dello 0,3%.