Home Fiat Fiat Chrysler ha pagato 77 milioni di dollari in USA in sanzioni,...

Fiat Chrysler ha pagato 77 milioni di dollari in USA in sanzioni, ecco il motivo

-

Automotive News ha riferito nelle scorse ore che Fiat Chrysler Automobiles ha pagato 77 milioni in sanzioni civili negli USA alla fine dello scorso anno per non aver soddisfatto i requisiti di risparmio di carburante del 2016. Questo è il primo segnale significativo che l’industria automobilistica sta affrontando ostacoli nel rispettare regole più severe sulle emissioni. La casa automobilistica ha fatto pressioni sull’amministrazione Trump per rivedere i requisiti di risparmio di carburante e le autorità di regolamentazione dello scorso anno hanno proposto requisiti di congelamento ai livelli del 2020 sino al 2026.

Shane Karr, responsabile degli affari esterni per Fiat Chrysler nel Nord America, ha dichiarato: “Il programma di risparmio di carburante dovrebbe essere riformato piuttosto che richiedere alle aziende di effettuare pagamenti di conformità di grandi dimensioni, perché le supposizioni fatte nel 2011 si sono rivelate sbagliate. La nostra azienda si impegna a migliorare l’efficienza del consumo di carburante della nostra flotta e ad espandere l’impronta manifatturiera degli Stati Uniti “. L’Amministrazione nazionale per la sicurezza stradale degli USA ha dichiarato in un rapporto del 21 dicembre che l’industria ha dovuto pagare 77 milioni di dollari in ammende nel 2016 e che un altro produttore rimasto per il momento anonimo “dovrebbe pagare sanzioni civili ancora più ampie”. La sanzione civile è molto più alta rispetto agli anni precedenti. FCA ha pagato 2,3 milioni di dollari in sanzioni civili nel 2014 e 40 milioni di dollari nel 2011.