Hitachi Automotive Systems Ltd. ha annunciato oggi che sarà lei l’azienda che fornirà i nuvi alberi di trasmissione installati sulla nuova Alfa Romeo Giulia, che è attualmente in produzione.

L’albero di trasmissione è il componente che si occupa di trasmettere la forza di rotazione generata dal motore alle ruote posteriori, connettendo la trasmissione ed il differenziale all’assale posteriore. Una riduzione del peso del veicolo gioca un ruolo importante nella riduzione del consumo di carburante e per quanto riguarda le emissioni.

L’albero di trasmissione che verrà utilizzato sulla nuova Alfa Romeo Giulia darà un contributo significativo (circa 5 kg) alla riduzione del peso del veicolo, in quanto è realizzato in fibra di carbonio: questo materiale è in grado di renderlo di circa il 40% più leggero rispetto ad un albero di trasmissione convenzionale in acciaio. E fornisce anche un eccellente contributo alla sicurezza del veicolo, in quanto la forza di impatto viene ridotta di circa il 50% a causa del comportamento del materiale, ovvero piegandosi in caso di collisione frontale del veicolo. Inoltre, l’utilizzo della fibra di carbonio risulta nella possibilità di eliminare la struttura di supporto del cuscinetto centrale, eliminando una potenziale fonte di trasmissione del rumore nell’abitacolo e migliorando il comportamento.

E, guardando al futuro, Hitachi Automotive Systems continuerà a sviluppare prodotti e sistemi in grado di migliorare l’ecocompatibilità, la sicurezza, la comodità e la convenienza dei veicoli per creare nuovo valore per le persone, i veicoli e le aziende.

Hitachi Ltd., azienda con sede a Tokyo, in Giappone, è un’azienda che offre funzionalità innovative per rispondere alle sfide della società con un team di talento e comprovata esperienza nei mercati globali. I ricavi della società per l’anno fiscale 2014 (terminato il 31 marzo 2015) sono stati pari a 9.761 miliardi di yen (pari ad 81,3 miliardi di dollari). Hitachi si concentra più che mai sul Social Innovation Business, che include sistemi di alimentazione e infrastrutture, sistemi informatici e di telecomunicazione, macchine edili, materiali ad elevata funzionalità, sistemi automotive, sanità e altro.