Home Ferrari Leclerc soddisfatto delle spiegazioni Ferrari in merito all’ordine di scuderia

Leclerc soddisfatto delle spiegazioni Ferrari in merito all’ordine di scuderia

Charles Leclerc si è autoconvinto della decisione presa in Ferrari

0
0
Leclerc soddisfatto delle spiegazioni Ferrari in merito all'ordine di scuderia
Leclerc soddisfatto delle spiegazioni Ferrari in merito all'ordine di scuderia

Charles Leclerc ha spiegato di comprendere la spiegazione della Ferrari per il suo utilizzo degli ordini di squadra durante il Gran Premio della Cina, accettando che non è una situazione facile da gestire.

Era in terza posizione quando, al 10° giro è stato detto a Leclerc di lasciar passare il compagno di squadra Sebastian Vettel per cercare di chiudere il distacco di sei secondi dai due piloti Mercedes. Ma Vettel non è riuscito a chiudere il gap, e con la mossa ha fatto cadere inavvertitamente Leclerc nelle grinfie di Max Verstappen della Red Bull dietro. Leclerc ha terminato in quinta posizione.

Il monegasco ha detto subito dopo la gara che avrebbe aspettato di sentire una spiegazione dagli ingegneri della Ferrari prima di commentare, prima di spiegare il tutto in un comunicato stampa poche ore dopo.

Le parole di Leclerc

Ovviamente abbiamo avuto l’incontro“, ha detto Leclerc. “Non è stata una situazione facile. Ero ovviamente alle prese con le gomme. Lo eravamo entrambi. Ma sembrava che Seb fosse più veloce. Ovviamente essendo dietro di me per alcuni giri, ha anche danneggiato le sue gomme, e quando è passato avanti, le sue gomme erano già andate“.

Alla domanda se fosse soddisfatto della spiegazione della Ferrari, Leclerc ha detto: “Sì”. Il Team Principal della squadra, Mattia Binotto, ha detto che la Ferrari ha esplorato ogni opzione per cercare di impedire ai piloti Mercedes di portare a casa un’altra doppietta prima del team radio per scambiare le posizioni di Vettel e Leclerc.

È sempre difficile giudicare. Quella era l’unica possibilità che abbiamo avuto in quel momento. Abbiamo provato, non ha funzionato, ma è sembrato giusto dare questa possibilità a Seb. Penso che come squadra, abbiamo fatto tutto il possibile”.

La Ferrari si trova a quota 57 punti dietro la Mercedes nel campionato costruttori dopo tre gare, con Vettel già a 31 punti di distanza su Lewis Hamilton in testa alla classifica piloti.