L’iconica Alfa Romeo Montreal ispira un concept futuristico

Le auto di ispirazione retrò sembrano essere di gran moda al giorno d’oggi, soprattutto dopo l’annuncio di Honda che il suo Urban EV Concept raggiungerà la linea di produzione. Con questo in mente, il designer Dongman Joo ha utilizzato l’Alfa Romeo Montreal del 1970 come ispirazione per un futuristico crossover a due porte della marca italiana soprannominata Freccia. Piuttosto che imitare direttamente il design di Alfa Romeo Montreal e semplicemente modernizzarlo con alcune modifiche, Joo ha invece preso alcune forme e alcuni elementi della classica Alfa e li ha utilizzati per immagine un crossover con proporzioni radicalmente diverse e un aspetto ancora più accattivante.


Il designer Dongman Joo ha utilizzato l’Alfa Romeo Montreal del 1970 come ispirazione per un futuristico crossover a due porte

Come ogni vera Alfa Romeo, il frontale del Freccia Concept ha una griglia triangolare. Il veicolo dispone di un design pulito e semplice. Inoltre, non ci sono fari tradizionali: solo sottili fenditure che si estendono dalla griglia verso i passaruota anteriori. Questo ovviamente è possibile in quanto si tratta di un’auto che non ha bisogno di rispettare gli standard di sicurezza, essendo solo un concept.

Anche i lati del concept sono particolarmente intriganti, in particolare le ruote che incorporano tre spessi raggi curvilinei e affilati. Mentre non ci sono finestre laterali visibili, ci sono lacune nella carrozzeria che consentono un paio di grandi porte. Guardando verso i montanti C  è possibile notare una serie di pinne affilate tagliate dalla carrozzeria. Questi ritagli sono stati ispirati dalle bocchette del montante C di Alfa Romeo Montreal. E sarebbe bello immaginare che sia così un futuro crossover del Biscione nel 2030, un veicolo probabilmente dotato di motore elettrico al 100 per cento.

Alfa Romeo Freccia concept