Fiat Chrysler ad un passo dalla cessione di Magneti Marelli a Calsonic Kansei

Magneti Marelli ceduta da Fiat Chrysler a Calsonic Kansei

Il produttore di ricambi per auto giapponese Calsonic Kansei, di proprietà della società di private equity statunitense KKR, ha accettato di acquistare l’unità di produzione di componenti di Fiat Chrysler ,Magneti Marelli, per 6,2 miliardi di euro (7,1 miliardi di dollari). Lo hanno confermato le due società. Magneti Marelli è specializzata nell’illuminazione, nel powertrain e nell’elettronica high-tech. L’accordo crea il settimo più grande fornitore indipendente di componenti per autoveicoli al mondo con 15,2 miliardi di euro di entrate.


Magneti Marelli passa da Fiat Chrysler a Calsonic Kansei per 6,2 miliardi di euro

L’accordo consentirà alla nuova entità di tagliare i costi attraverso sinergie e ampliare la propria base di clienti. La vendita di Magneti Marelli è la prima grande decisione per l’amministratore delegato di FCA, Mike Manley, che è subentrato a luglio quando il boss di lunga data Sergio Marchionne si è ammalato e in seguito è deceduto dopo aver subito complicazioni dovute ad un intervento. Il produttore giapponese di ricambi per auto è stato in trattativa con FCA per mesi e aveva fatto una proposta iniziale di 5,8 miliardi di euro per Magneti Marelli, che però non era stata accettata.

KKR ha acquistato Calsonic da Nissan e altri azionisti nel 2016. All’epoca, aveva detto che avrebbe aiutato Calsonic, che si affida a Nissan per la maggior parte delle sue vendite globali, ad espandersi a livello internazionale. L’accordo arriva in un momento in cui i produttori di componenti stanno cercando di tenere il passo con l’espansione del settore automobilistico in nuove tecnologie come la guida automatizzata, le auto connesse e i veicoli elettrici.