Maserati

Il numero uno di Maserati, l’amministratore delegato Harald Wester, parlando con la stampa al Salone dell’auto di Ginevra 2019, ha fatto importanti rivelazioni sul futuro della casa automobilistica del tridente. Wester infatti ha detto che in futuro lo storico marchio italiano produrrà da sè i propri motori ibridi. Verrà meno dunque la collaborazione con Ferrari che attualmente produce i motori utilizzati nelle auto che compongono la gamma del marchio modenese che fa parte del gruppo Fiat Chrysler Automobiles.

I nuovi motori del Tridente saranno costruiti dalla stessa società

Anche questa decisione di costruire i motori da sé rientra tra le novità con le quali il nuovo amministratore delegato Harald Wester intende rilanciare il marchio del tridente dopo il crollo dello scorso anno. Ricordiamo infatti che Maserati ha perso in un anno il 32 per cento delle sue immatricolazioni. Il nuovo CEO nominato dal numero uno di Fiat Chrysler, Mike Manley, ha pure confermato l’inizio della produzione della sportiva elettrica Alfieri nel 2020 e la sua presentazione al Salone di Ginevra dello stesso anno. Nel 2021 dovrebbe invece toccare al nuovo suv compatto che sarà prodotto a Cassino. 

Ti potrebbe interessare: Maserati Alfieri: la nuova sportiva del tridente sarà presentata al salone dell’auto di Ginevra 2020