Maserati

Maserati ha perso il 16,5 per cento delle vendite in Europa a gennaio rispetto al 2017. Si tratta di un dato negativo ma migliore comunque di quello registrato dal marchio italiano a livello globale. Basti pensare che il tridente ha perso nel 2018 il 32 per cento rispetto al 2017. Le vendite della casa automobilistica modenese che fa parte di Fiat Chrysler Automobiles sono state circa 8 mila in Europa nel 2018. Si tratta di un numero pari al 22 per cento delle vendite totali della casa italiana registrate lo scorso anno.

Maserati Levante è stato il modello più venduto in Europa con un totale di 4.511 unità vendute. Il suv della casa automobilistica del tridente ha però subito un calo del 21 per cento rispetto allo scorso anno. Questo significa che sono state vendute circa mille unità in meno del suv l’anno scorso in Europa. Maserati Ghibli con un totale di 2.534 unità vendute  ha visto diminuire le proprie immatricolazioni del 15 per cento mentre la Quattroporte raggiunge quota 459 unità vendute con un calo del 18 per cento. Anche il 2019 in assenza di novità importanti sarà un anno di transizione per lo storico marchio italiano che però nel 2020 vivrà un anno importante con l’inizio della produzione di un suv compatto e della sportiva Alfieri. Questo senza dimenticare l’inizio dell’ibridazione della gamma che dovrebbe iniziare sempre nel 2020.